Tags:

Stili di birra: panoramica dei principali stili mondiali

Classificare tutti gli stili di birra esistenti al mondo è un'impresa impossibile. In questo articolo ci impegniamo a fare una panoramica dei principali stili birrai di tutto il mondo.

Redazione di Vinhood
Redazione di Vinhood

Classificare tutti gli stili di birra esistenti al mondo , non solo è un’impresa ardua, ma IMPOSSIBILE.

Infatti ad oggi non esistono dei rigidi disciplinari di produzione delle birre e ogni birrificio è libero di apportare migliorie e personalizzazioni ad ogni stile.

In questo articolo però vi mostreremo una panoramica degli stili brassicoli più importanti, passando dal vecchio al nuovo continente.

Prima di partire, facciamo una breve premessa.

In generale, gli stili della birra vengono raggruppati in un primo livello secondo la tipologia di fermentazione. Abbiamo quindi tre macrofamiglie:

  • Birre Lager. Le birre Lager si ottengono dal processo di “bassa fermentazione” e significa che lavorano a bassa temperatura con lieviti ed impurità che tendono ad adagiarsi sul fondo. 
  • Birre Ale. Sono birre da “alta fermentazione”, così chiamate perché fermentano ad alta temperatura con lieviti che tendono a rimanere nel prodotto finale, perchè non precipitano sul fondo. All’interno di  questa categoria si annoverano le Ale vere e proprie, di origine anglosassone, ma anche le Kölsch e le Weizen tedesche.
  • Birre Lambic. Tradizionali della produzione trappista ed originarie del Belgio, sono birre a fermentazione spontanea, caratterizzate da grande tipicità ed aromi particolari.

Ora possiamo partire! 

BELGIO: IL CULTO DELLA VARIETÀ

La birra belga è famosa in tutto il mondo per la grandissima varietà che la contraddistingue e la storia secolare. Non a caso la birra belga è diventata parte del Patrimonio dell’Unesco.

Ecco alcuni dei più famosi stili birrai del Belgio:

  1. Belgian Dubbel: Questo stile è caratterizzato da un colore scuro, un aroma fruttato e speziato, e un sapore complesso che può includere note di caramello, frutta secca e spezie. È tradizionalmente moderatamente alcolico.
  2. Belgian Tripel: Una variante più forte della Dubbel, la Tripel è caratterizzata da un alto contenuto alcolico, un colore dorato brillante e un aroma complesso che può includere note di frutta, spezie e lievito.
  3. Belgian Saison: Originariamente prodotta come birra contadina per i lavoratori agricoli, la Saison è caratterizzata da un colore dorato pallido, un aroma fruttato e speziato e un sapore secco e rinfrescante con una leggera acidità.
  4. Belgian Witbier: Questo stile di birra di frumento belga è caratterizzato da un colore pallido e velato, un aroma di agrumi e spezie, e un sapore leggero e rinfrescante con una nota distintiva di coriandolo e buccia d’arancia.
  5. Belgian Strong Golden Ale: Questo stile è caratterizzato da un colore dorato brillante, un aroma fruttato e speziato e un sapore complesso con note di frutta matura, spezie e alcol ben nascosto.
  6. Belgian Strong Dark Ale: Simile alla Strong Golden Ale ma con un colore più scuro, questa birra presenta un aroma complesso di frutta secca, caramello, spezie e lievito belga, con un sapore ricco e rotondo.
  7. Flanders Red Ale: Questo stile di birra acida è caratterizzato da un colore rosso rubino, un aroma fruttato e legnoso e un sapore acido e complesso con note di frutta matura e legno.
  8. Lambic: Una birra unica e tradizionale della regione del Pajottenland, la Lambic è caratterizzata da un processo di fermentazione spontanea e da un sapore acido e complesso con note di frutta acerba e legno.
  9. Gueuze: Una varietà di Lambic, la Gueuze è caratterizzata da una fermentazione secondaria in bottiglia che conferisce una vivace effervescenza e un sapore complesso e acidulo con note di frutta e legno.
  10. Trappist Ale: Sebbene non sia uno stile specifico, le birre Trappiste belghe sono prodotte in monasteri trappisti seguendo tradizioni secolari. Queste birre possono variare da Dubbel a Tripel e oltre, spesso caratterizzate da un sapore complesso e un alto contenuto alcolico.

GERMANIA

Dici Germania, dici birra! La Germania è senza dubbio la patria mondiale della birra, famosa per aver fatto di questa delizia brassicola, la bevanda nazionale.  

Ecco alcuni dei più famosi stili birrai della Germania:

  1. Pilsner: Questo stile di birra chiara e amara è diventato uno dei più popolari al mondo. È caratterizzato da un colore dorato brillante, un aroma di luppolo floreale e un sapore pulito e rinfrescante.
  2. Weissbier (Hefeweizen): Una birra di frumento tipica della Baviera, la Weissbier è caratterizzata da un colore dorato pallido e velato, un aroma di banana e chiodi di garofano derivato dal lievito e un sapore fruttato e speziato.
  3. Dunkel: Questo stile di birra scura è caratterizzato da un colore marrone scuro, un aroma di malto tostato e caramello e un sapore morbido e dolce con note di pane tostato e cioccolato.
  4. Bock: Una birra forte e maltata originaria della regione della Baviera, il Bock è caratterizzato da un colore marrone scuro o rubino, un aroma di malto dolce e un sapore ricco e complesso con note di caramello, frutta secca e tostatura.
  5. Helles: Una birra chiara e leggera tipica della Baviera, l’Helles è caratterizzata da un colore dorato brillante, un aroma di malto dolce e un sapore morbido e bilanciato con un leggero retrogusto di luppolo.
  6. Rauchbier: Originaria della città di Bamberg, la Rauchbier è caratterizzata da un gusto affumicato distintivo derivato dall’uso di malto affumicato. È disponibile in varietà chiare e scure.
  7. Kölsch: Questo stile di birra chiaro è originario della città di Colonia e è caratterizzato da un colore dorato pallido, un aroma leggero di luppolo e un sapore morbido e pulito con una leggera amarezza.
  8. Berliner Weisse: Una birra acida tradizionale originaria di Berlino, la Berliner Weisse è caratterizzata da un colore pallido, un aroma agrumato e un sapore acido e rinfrescante con note di frutta.
  9. Doppelbock: Una versione più forte del Bock, il Doppelbock è caratterizzato da un colore marrone scuro e un aroma e un sapore intensamente maltati con note di caramello, tostatura e frutta secca.
  10. Maibock: Una variante primaverile del Bock, il Maibock è caratterizzato da un colore dorato brillante, un aroma di malto dolce e un sapore equilibrato con una moderata amarezza.

PAESI ANGLOSASSONI: DAL VECCHIO AL NUOVO MONDO

Ecco gli stili più importanti.

Inghilterra:

  1. Ale Bitter: Questo è uno dei più tradizionali stili birrai inglesi. Si tratta di una birra ambrata con un equilibrio tra il dolce del malto e l’amaro del luppolo.
  2. Porter: Originario del XVIII secolo, il Porter è una Ale scura con aromi di caffè, cioccolato e tostato.
  3. Stout: Questo stile di birra scura è simile al Porter, ma solitamente più corposo e con una maggiore quantità di malto tostato, che conferisce note di caffè e cioccolato più intense.
  4. India Pale Ale (IPA): Una delle esportazioni più famose del Regno Unito, l’IPA è caratterizzata da un aroma e un sapore luppolato, con una moderata amarezza. Le varianti britanniche tendono ad essere più bilanciate rispetto alle controparti americane.

Stati Uniti:

  1. American Pale Ale (APA): Questo stile birrario americano è simile all’IPA, ma con una minore quantità di luppolo e una maggiore presenza del malto. Si caratterizza per i suoi aromi di agrumi e frutta tropicale.
  2. India Pale Ale (IPA): Negli Stati Uniti, l’IPA è diventata un’icona della scena birraria artigianale. Caratterizzata da un alto contenuto di luppolo che conferisce amarezza e aromi di agrumi, pino e frutta tropicale.
  3. Imperial Stout: Una variante più robusta dello Stout tradizionale, l’Imperial Stout è caratterizzata da un corpo pieno, un alto contenuto alcolico e intensi aromi di caffè, cioccolato e tostatura.
  4. American Amber Ale: Questo stile birraio americano è caratterizzato da un colore ambrato, un aroma di malto caramellato e un sapore equilibrato tra il dolce del malto e l’amaro del luppolo.
  5. American Wheat Beer: Una versione americana della Weissbier tedesca, la American Wheat Beer è caratterizzata da un colore dorato pallido, un aroma di grano e lievito e un sapore morbido e leggermente dolce.
  6. New England IPA (NEIPA): Questo stile birraio americano è caratterizzato da un aspetto torbido, un aroma fruttato intenso e un sapore morbido e succoso. È noto per l’uso abbondante di luppolo aromatico senza un’elevata amarezza.
  7. Barleywine: Questo stile birraio americano è caratterizzato da un alto contenuto alcolico e un sapore ricco e complesso, con note di frutta matura, caramello e tostatura.

Immaginiamo che vi starete chiedendo, ma come posso ricordarmi tutte queste informazioni?

Non dovete! 

Leggete l’articolo quando vi può tornare utile oppure, più semplicemente, fate il test del Gusto sulla nostra app e ricevete consigli su misura del vostro palato.

Buon divertimento!

Leggi anche

  • Birra IPA: che cosa significa?birra ipa
    Che cosa significa esattamente IPA e perché questa birra è così speciale? Esploriamo le caratteristiche, la storia e le proprietà organolettiche della birra IPA.
  • Tannini, tannini ovunque. Come riconoscerli?tannini
    Non sono né un gusto né un aroma, ma donano una sensazione che dura a lungo dopo l’assaggio: l’astringenza. Una guida per mordere e sorseggiare i tannini in vino, birra, tè, caffè e cioccolato.