L’AMARO DA AMMAZZACAFFÈ A DRINK DI TENDENZA: ECCO 4 RICETTE DA PROVARE

Redazione di Vinhood

I drink di tendenza secondo Vinhood a base di amaro

Per anni, nell’immaginario collettivo italiano, l’amaro è stato associato all’ammazzacaffè o al digestivo da bere dopo un pranzo abbondante o una cena sostanziosa. Il concentrato di erbe che caratterizza la maggior parte degli amari italiani, li rende infatti perfetti per questa funzione. Un ruolo decisamente un po’ confinato però, che non lo valorizza e non rende giustizia alla sua antica tradizione e storia.

Negli ultimi anni si è assistito al ritorno in auge dell’amaro. Merito di questa rinascita è sicuramente dei barman che hanno inziato a utilizzarlo nei cocktail creando nuove ricette o rivisitando le classiche, ma anche dei giovani sempre più consapevoli del buon bere.

Molti noti brand inoltre, hanno creato cocktail con ricette proprie a base di amaro che possiamo trovare in bar e locali.

Noi di Vinhood abbiamo cercato di classificare il mondo dei liquori e degli amari grazie ai nostri #Caratteri. In questo articolo abbiamo individuato 6 tipologie, ognuno con caratteristiche specifiche e tra queste, ben 4 sono dedicate agli amari, gli altri 2 sono liquori dolci.

Partendo da questa analisi, abbiamo pensato di individuare 4 cocktail a base di amaro da abbinare a ciascun #Carattere. Si tratta di nuove ricette o di rivisitazioni di noti cocktail che potete preparare anche a casa.

Cocktail a base di amaro secondo i caratteri Vinhood

4 COCKTAIL A BASE DI AMARO DA PREPARARE A CASA

  1. #AUDACE: amaro pungente, ricco di profumi complessi.Appartengono a questa categoria etichette come Braulio Riserva, Cynar, Genzianotto, Unicum. A questo #Carattere abbiamo pensato di abbinare un cocktail italiano dal carattere deciso come lo Spritz ma rivisitato dove, al posto dei classici Aperol e Campari, si aggiunge il Le sue erbe si combinano benissimo sia con il prosecco che con la soda rendendolo ideale per un aperitivo con amici. Lo consigliamo soprattutto nella stagione invernale. Come prepararlo? Bisogna utilizzare 5/6 di prosecco, 1/6 di Amaro Braulio e due spruzzi di soda. Decorare infine con mezza fetta d’arancia.
  1. #RAFFINATO: amaro morbido ed elegante. Appartengono a questa categoria etichette come Averna Riserva, Montenegro, Luxardo Abano. Questo #Carattere si addice molto ad un cocktail chic come l’Americano dal sapore leggermente amarognolo con una leggera nota agrumata. La ricetta classica vuole il mix di Campari bitter, vermouth rosso e soda, tre ingredienti italiani (a dispetto del nome). Sostituendo il Vermouth con l’Averna, abbiamo l’”Americano Sbagliato”, cocktail elegante ideale da gustare con piatti veloci. Il consiglio è di mettete il ghiaccio fino al top nel bicchiere, poi versare l’Averna, il Bitter Campari, una spruzzata di soda. Mescolare per qualche istante e decorare con mezza fettina di arancia e scorza di limone.
  1. #SAGACE: amaro gentile, molto fresco e facile da bere. Appartengono a questa categoria etichette come Amaro del Capo, Lucano, Amara, Campari. A questo #Carattere abbiamo pensato di abbinare un cocktail a base di Amaro del Capo. Si chiama “Capo Tonicun cocktail frizzante e fresco, perfetto per accompagnare le estati più calde, al ritmo del divertimento. La preparazione è semplicissima: versare in un calice con ghiaccio il Vecchio Amaro del Capo. Aggiungere l’acqua tonica al bergamottoe il succo lime e mescolare bene il tutto. Decorare con uno spicchio di lime.
  1. #IRONICO: amaro rinfrescante con note mentolate. Appartengono a questa categoria etichette come Branca Menta, Jager, Amaro Mentha. L’ironia si sposa bene con qualcosa di particolarmente fresco e aromatico. Conoscete il “Mintonic”? È un cocktail a base di Brancamenta, acqua tonica, zucchero di canna, succo di lime e foglie di menta. Ideale per le serate di piena estate in compagnia di amici da gustare magari in spiaggia al tramonto e con un sottofondo musicale. La preparazione è semplice. Si pesta un cucchiaino di zucchero di canna, si aggiunge il succo di lime e foglioline di menta, si unisce il ghiaccio tritato, si versa 1/5 di Brancamentae 4/5 di tonica e…. il gioco è fatto!

E allora pronti per preparare il vostro cocktail a base di amaro? A voi quale vi ispira di più?

FAI IL TEST