VI RACCONTO LA VINHOOD ACADEMY: IL CORSO DIGITALE DEL VINO SEMPLICE E DIVERTENTE

Linda Fiumara

vinhood academy, corso digitale vino

Come si sceglie un vino? Come si abbina ad una determinata pietanza? Quale portare se si è invitati a cena? Quale si avvicina di più ai miei gusti o si sposa con il mio carattere? Quali sono i meravigliosi meccanismi produttivi che fanno diventare l’uva vino ? 

Cosa vuol dire metodo classico o metodo Charmat? 

Che differenza c’è tra vini tradizionali, biologici, biodinamici, naturali? 

Io ho trovato tutte queste risposte e tante altre frequentando la prima edizione della Vinhood Academy.

Senza arrivare a dover frequentare corsi per sommelier, spesso è sufficiente un corso base di degustazione o di avvicinamento al vino. E Vinhood ci ha pensato durante il lockdown e ha ideato questo corso online, ma meravigliosamente interattivo, da proporre a tutti. 

Con la Vinhood Academy si acquisiscono le competenze teoriche e pratiche necessarie a condurre in autonomia una degustazione. Per comprendere appieno il senso del complesso prodotto vino, il corso propone anche l’analisi delle sue fasi produttive, delle modalità di invecchiamento, della tipicità e della reperibilità sul mercato delle tipologie.

Il corso è strutturato in cinque incontri serali da due ore. 

Grazie a Giuditta e Daniele, Master Sommelier Alma-AIS, abbiamo intrapreso un vero e proprio viaggio nel mondo del vino e, tappa dopo tappa, abbiamo acquisito i veri “trucchi del mestiere” attraverso degustazioni, lezioni online, incontri con produttori e un avvincente Wine Quiz finale. 

Poco prima dell’inizio del corso abbiamo ricevuto a casa una wine box di sei bottiglie di produttori italiani che è stata la splendida base per le lezioni settimanali. 

Per ogni lezione è stata organizzata una prima parte dedicata alla teoria ed una seconda in entrata sull’assaggio guidato a vini differenti che partono dai #Caratteri del gusto proposti, da sempre, da Vinhood. 

Non è stato il classico momento di webinar dove il docente o l’esperto racconta e la platea ascolta. Ogni partecipante, lezione dopo lezione, si è messo in discussione, ha partecipato anche a wine game a squadre. 

Ma il vero bonus, valore aggiunto, è stata la possibilità di conoscere e chiacchierare, seppur a distanza, con i produttori e poter interagire con loro, fare domande e conoscere non solo il vino, ma la storia, spesso avvincente, delle cantine scelte per rappresentare i vari “colori” del vino e i loro caratteri. 

Non posso dirmi esperta di vino, però nel tempo, soprattutto grazie a Vinhood, dalle serate in presenza prima e dall’ avvincente comunicazione online poi, ho imparato molto sul mondo del vino, a partire dal famoso “bere bene”, su me stessa e i miei gusti. 

Perché ciò che più stupisce del “metodo” Vinhood è che il sapere del vino non è qualcosa di irraggiungibile e lontano, ma accade ogni volta che con spirito di conoscenza e intraprendenza di gusto stappiamo una bottiglia di vino. 

Per il resto non vedo l’ora di partecipare alle masterclass di approfondimento che partiranno a Novembre. 

Per gli interessati invece la prossima Vinhood Academy è già on line ed inizierà a Settembre!

Vuoi seguire Linda sui social?  E’ una blogger, esperta viaggiatrice gourmet  e da poco ha aperto un blog Lunedì a colazione dove dà idee e suggerimenti per scoprire angoli meravigliosi in Italia e nel mondo!

FAI IL TEST